I mercati dei beni culturali e le nuove generazioni

Sviluppo e occupazione giovanile nei territori dell'aretino

articolo di prova

STRATEGIA COMUNICATIVA PER LA PARTE WEB di ENTE CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE

1) Analisi della situazione attuale di ECRF sul web

dall’analisi di questi punti:
– posizionamento ECRF sui motori di ricerca
– a cosa viene associata l’immagine di ECRF
– statistiche e chiavi di ricerca da parte degli utenti

emerge che si parla dell’Ente per:

– convegni di vario genere (presenza dei suoi dirigenti)
– mercoledi musicali
– eventi legati ad alcuni dei suoi progetti
– restauri di opere d’arte grazie al contributo di Ecrf
– erogazioni
– notizie di cronaca legate a membri del cda ecc.

problemi:

a) l’ente non è visibile (o non si parla proprio) delle attività portate avanti dalla associazioni che beneficiano dei contributi -> MANCA PERCEZIONE DELLA PRESENZA DI ECRF SUL TERRITORIO
b) sovrapposizione di immagine con la Banca CR Firenze, questo può creare potenziale confusione da parte degli utenti.

Evidenziare, sulla base dell’analisi precedente quali sono le carenze attuali (a livello di contenuti, vedi ad es. presenza della fondazione solo per eventi puntuali e non per altro genere di attività), sottolineando che ciò è dovuto all’assenza di una strategia di comunicazione sul web da parte di ECRF.

MA

sottolineare i passi in avanti fin qui compiuti rispetto ad un anno fa (es. attivazione di alcuni canali social, il nuovo sito dell’ente e l’aggiornamenti di quelli ad esso collegati) , ma considerare la necessità di ampliare la gamma degli strumenti usati finora e migliorare il loro utilizzo con METODO)

Qui affrontare questo tema:

Reputazione (perché oggi è importante svolgere un ruolo attivo in cui contrattare l’immagine di ECRF, in modo continuo e costante, in un contesto in cui altri soggetti (utenti comuni, “concorrenti”, altri soggetti istituzionali) possono potenzialmente contrastare e mettere in discussione l’operato della fondazione)

Fare esempio di comunicazione attiva da parte di un soggetto simile/concorrente: Fondazione Cariplo (vedi pagina facebook) associando gli obiettivi da loro raggiunti con la presenza di uno staff dedicato alla comunicazione (ufficio stampa, web, social ecc.)

2) Scopi prioritari

Lo scopo principale che deve avere la Fondazione è raccontare, attraverso i propri canali, l’insieme delle attività svolte sul territorio da soggetti beneficiari, in modo da valorizzare l’impegno e i risultati raggiunti di tutti gli attori coinvolti.
Aspetto tanto più importante se contestualizzato a livello socio-economico, dando così esempi di iniziative virtuose e utili alla collettività.

Qui introdurre in modo da creare poi il contatto diretto fra utenti e questi soggetti attraverso siamosolidali.it;

Canali di diffusione delle attività sul territorio che vivono grazie al contributo di ECRF

– sito www.entecarifirenze.it e siti promossi/connessi, in generale facenti parte del network ECRF (PGM, siamosolidali.it, portaleragazzi, OmA ecc.)
– canali social gestiti da ECRF (twitter, facebook, youtube, flickr, google+, ecc)

ALTRI OBIETTIVI

● diventare punto di riferimento per i soggetti che interagiscono con la fondazione, non solo nel periodo in cui si presentano i progetti (vedi il ruolo di siamosolidalit.it, che la fondazione deve incentivare al suo utilizzo, una volta che sarà a regime)
● offrire informazioni e notizie utili (inerenti alla città e al territorio su cui interviene la fondazione) ad altre fasce di utenza, non strettamente legate alla fondazione, ma che possono veicolare un messaggio positivo su di essa
● aumentare i contatti del sito
● incrementare reputazione della fondazione sul web

RAPPORTO DIRETTO CON GLI UTENTI

● creare un meccanismo di feedback con i nostri utenti, soprattutto nei periodi in cui questi hanno bisogno di informazioni per quanto riguarda la parte della presentazione dei progetti e nella fasi successive, ad approvazione avvenuta.
● oltre alla semplificazione della aree che trattano questi argomenti (linguaggio più diretto e meno “burocratese”) offrire “assistenza” anche attraverso i canali social

UTILIZZO DEI SOCIAL

● per aumentare la condivisione dei contneuti e delle segnalazioni di ECRF
● per fare “community”, in modo da ricevere segnalazioni e pareri sulle attività che sono portate avanti dalla fondazione
● valorizzare il ruolo della fondazione in modo indiretto (no autoreferenzialità), e cioè sottolineando le caratteristiche delle iniziative promosse, senza dare enfasi a chi l’ha promosse (la fondazione) ma parlando di chi ne beneficia, dei loro protagonisti, delle attività da loro portate avanti e l’impatto sul loro territorio di riferimento

CONTENUTI

● linguaggio più web oriented (quindi più immediato e di facile lettura, NO COPIA/INCOLLA dei comunicati stampa)
● più contenuti multimediali -> Video, immagini che veicolano impatto emotivo maggiore del testo
● sui social, valorizzare contenuti “emotivi”, in cui si parla di storie, persone, situazioni, legate al contesto socio-economico (e non solo) attuale, dando però un messaggio positivo sulle iniziative migliori e virtuose

CHI SONO I NOSTRI DESTINATARI?

– principalmente utenti del territorio fiorentino e toscano
– soggetti che vogliono presentare progetti alla fondazione
– soggetti beneficiari, che già hanno rapporti con la fondazione

Comments are currently closed.